PETRA MAGONI E ILARIA FANTIN

p-i

 

 

Emozioni di passaggio, come le nuvole, attraverso le note di Sinéad O’Connor, Fabrizio De Andrè, Domenico Modugno, Joni Mitchell, Leonard Cohen, Claudio Monteverdi… Petra Magoni, come si usa dire, non ha bisogno di grandi presentazioni: da anni in duo con Ferruccio Spinetti, storico contrabbassista degli Avion Travel, si esibisce sui più importanti palchi internazionali, ma tra le centinaia di concerti l’anno della loro “Musica Nuda” riesce a dedicarsi anche al teatro e ad altri progetti paralleli, tra cui questo con la liutista vicentina Ilaria Fantin. Da
più di un anno Petra e Ilaria sono in scena con il noto regista e attore Pippo Delbono nello spettacolo “Il Sangue”, un viaggio intimo attraverso la storia di Edipo. E tra le varie repliche dello spettacolo, nelle sale italiane più belle, il duo si consolida e crea un repertorio che poi debutta a Quito, in Ecuador, con due sere di sold out e dei concerti entusiasmanti. Un viaggio che ripercorre la musica dall’antico 1500 ai giorni nostri, riadattando per arciliuto e altri strumenti note che hanno fatto la storia e che, grazie alle abili corde di Petra, riescono a rinascere sotto una nuova luce. Classica, rock, popolare, folk, leggera, la musica si allontana dalle etichette e si libera dal tempo, interpretando note e parole che, anche a distanza di secoli, parlano ancora di noi, di oggi.