FABER ANTIQUA E IL NUOVO DISCO DI QUINTANA

Ilaria Fantin - guitar4

Dopo un dicembre davvero movimentato, questo 2017 è iniziato con il nuovo progetto dal titolo Faber Antiqua. Abbiamo esordito l’11 gennaio durante l’annuale evento dedicato alla figura di Fabrizio De André della Cooperativa Piano Infinito e replicato il 29 per la rassegna di Breganze ‘Senza orario e senza bandiera’. Si tratta di un trio formato da me all’arciliuto e cori, Massimiliano Varusio al violoncello e cori e diretto dalla bellissima voce del cantante Vittorio Ghirardello. Una rivisitazione di alcuni tra i brani più belli del cantautore genovese, non i più conosciuti, un’occasione per inserire qualche curiosa citazione, da Scarlatti a Šostakovič. Oltre a questo progetto, che replicheremo nel corso del 2017, abbiamo dedicato la terza settimana di gennaio alla prima sessione del nuovo disco di Quintana, intitolato ‘I canti dell’altalena’, che uscirà il prossimo aprile. Abbiamo registrato nello studio di registrazione Franz.Suono a Padova, un luogo professionale ed accogliente situato nella bellissima cornice di Villa da Ponte di Cadoneghe.

Il nuovo album mantiene le caratteristiche principali del primo lavoro di Quintana ‘En la mar’: un repertorio che viaggia nel Mediterraneo, arpa barocca e liuto che dialogano dal medioevo all’800, improvvisazione e tradizione, un suono puro in presa diretta, un’attenzione per il repertorio sefardita e arrangiamenti freschi. Ma sarà anche una novità per alcune sonorità che ricordano a volte il fado, a volte il tango, per alcuni brani di musica antica più tecnici, per qualche strumentale inedito e per una traccia finale davvero speciale…

Seguiteci su www.quintanamusic.com